martedì 30 marzo 2010

L'armonia con se stessi 調和



Nella vita di tutti i giorni sono poche le persone che riflettono sul trovare armonia con se stessi, invece è la base per una vita serena, sempre più spesso mi trovo a meditare su questo, l'armonia con se stessi può essere paragonata al principio di del primo passo verso la propria "felicità" per la gente comune, per chi segue la via della marzialità può essere paragonata all'equilibrio tra se stessi e la propria via spirituale.

Mi trovo a conversare con più persone, e sempre più spesso mi rendo conto che non riescono a stare da soli, a riflettere su se stessi, come se scappassero dal proprio io interiore rifugiandosi troppo nelle amicizie, nelle uscite in discoteca che sempre troppo spesso diventano il fulcro di ogni fine settimana. Tutto ciò è vano e instabile per una via spirituale salda e ferma, penso che ci sono fondamentalmente due tipi di persone, quelle che ricercano un proprio percorso spirituale come "la via del samurai" e altre persone che vivono la vita un pò alla leggera, senza rendersi conto che cosi facendo perdono molte soddisfazioni e questo accade soprattuto tra i giovani.
Guardandomi in giro medito sul passato e il presente di molte persone a me vicine, e scorgo sempre una cosa che li lega tra loro, sono alla perenne ricerca di un'anima gemella, una persona che l'accompagni nel proprio cammino, questo è giusto ma quando questo diventa la cosa più importante nella propria vita diventa sbagliato, fissarsi su una cosa fa cadere in errore, e allora scorgo che alcune persone intorno a me, al finire della loro storia amorosa ne riaprono un'altra, dopo brevissimo tempo. Tutto questo come se non fossero più alla ricerca di un compagno/a ma come avessero Bisogno di una persona al loro fianco, e dal momento che non la trovano si sentono soli e spaesati, lo stesso con le amicizie.

Da qui nasce il mio pensiero, prima bisogna forgiare il proprio spirito, conoscendo a fondo se stesso, tenendo allenati mente e corpo, una volta che ci si è guardati dentro, nel più profondo, allora si potrà apprezzare un rapporto di amore o amicizia a pieno, sia quando questa persona sarà presente o meno, quando hai amicizie o una persona al tuo fianco e facile "vivere" ma non si pensa mai che la si possa perdere da un momento all'altro e perciò nel momento in cui la perdi, se prima non hai imparato a stare da solo con il tuo "IO" interiore ti sentirai solo e spaesato.

Bisognerebbe applicare questo pensiero ogni giorno, per rimanere coscienti e padroneggiare la via, ho imparato a fare questo, e proprio da questo molto tempo fa ho iniziato a forgiare il mio spirito.

4 commenti:

  1. E' veramente un piacere leggere ciò che scrivi.
    Grazie
    Simona

    RispondiElimina
  2. Grazie a te Simona, e a tutte le persone che seguono i miei piccoli pensieri di ogni giorno :)

    RispondiElimina
  3. mi piacciono i tuoi post e il tuo blog, possiamo scambiarci i link ? cosi' restiamo più facilmente in contatto

    RispondiElimina
  4. Certo Samurai73! volentieri .9

    RispondiElimina

Altri pensieri dal Giardino di Sejbei

Related Posts with Thumbnails